Confedilizi Panorama Firenze

Frazionamento di unità immobiliare e regolamento condominiale

A seguito dell’ampliamento di alcuni appartamenti nel mio condominio abbiamo rifatto la caratura millesimale di tutti gli appartamenti. Le nuove tabelle sono state approvate a larga maggioranza nell’assemblea condominiale. Le chiedo ora cosa bisogna fare per aggiornare il regolamento di condominio. Ed inoltre da qualche anno ho dato in locazione due unità immobiliari appartenenti al condominio, con contratti nei quali gli inquilini hanno accettato le tabelle allora vigenti. Ho diritto a applicare anche agli inquilini quelle nuove che, per quanto mi riguarda, prevedono un leggero aumento?

 

Il secondo comma dell’articolo 68 delle disposizioni di attuazione del codice civile prevede espressamente che “i valori dei piani o delle porzioni di piano, ragguagliati a quello dell’intero edificio, devono essere espressi in millesimi in apposita tabella allegata al regolamento di condominio”. Ne deriva che le nuove tabelle, una volta approvate dalla assemblea e senza alcuna particolare ulteriore formalità, si considerano per volontà della legge allegate al regolamento esistente, non essendo quindi necessaria alcuna revisione del regolamento di condominio o nuova deliberazione che disponga o dia atto del nuovo allegato al regolamento. Quanto ai rapporti di locazione, se le nuove tabelle non alterano sostanzialmente l’equilibrio degli interessi delle parti e quindi se non aggravano in modo significativo l’onere posto a carico dei conduttori, ritengo che l’accettazione delle tabelle accettate dai conduttori al tempo del contratto di locazione, valga come accettazione di ogni loro legittima variazione, anche in aumento.