Confedilizi Panorama Firenze

La Corte di Cassazione stabilisce i requisiti minimi dell'accertramento ICI

Corte di Cassazione – sentenza n. 21571 del 15 novembre 2004 – La Corte di Cassazione stabilisce i requisiti minimi dell’accertramento ICI

 

Nella sentenza n. 21571 del 15 novembre 2004 la Corte di Cassazione ha chiarito che, in materia di Ici, l’avviso di accertamento emesso dal Comune è legittimo quando il contribuente possa conoscere la pretesa tributaria nei suoi elementi essenziali, e, quindi, contestare efficacemente, l’an e il quantum.
Secondo la Suprema Corte l’obbligo della motivazione dell’avviso di accertamento è adempiuto quando, nello stesso, vengano portati a conoscenza del contribuente gli estremi soggettivi e oggettivi della pretesa tributaria con la indicazione dei fatti che la giustificano.
Nel caso specifico l’avviso di accertamento indicava il classamento e la descrizione degli immobili mettendo dunque il destinatario nelle condizioni per approntare la propria difesa.