PROPRIETA’: ATTI DI EMULAZIONE

“L’atto emulativo vietato ex art. 833 cod. civ. presuppone lo scopo esclusivo di nuocere o di recare pregiudizio ad altri, in assenza di una qualsiasi utilità per il proprietario, sicché non è riconducibile a tale categoria un atto comunque rispondente ad un interesse del proprietario, né potendo il giudice compiere una valutazione comparativa discrezionale fra […]

Leggi Tutto

USUCAPIONE: EFFICACIA INTERRUTTIVA DELLE AZIONI POSSESSORIE E CAUTELARI

“Le azioni possessorie e quelle cautelari hanno efficacia interruttiva della durata dell’altrui usucapione in corso di perfezionamento anche nel caso di rigetto delle domande, quando siano proposte nella qualità di titolare di un diritto contrapposto ed incompatibile con la situazione possessoria dell’usucapiente”. Così la Cassazione, con sentenza n. 12207 del 14.4.2022.

Leggi Tutto

COMPRAVENDITA: PREZZO E PROVA PER TESTIMONI

“Il prezzo è un elemento essenziale della vendita, per cui anch’esso deve risultare per iscritto e per intero quando per tale contratto è prevista la forma scritta ad substantiam, non essendo sufficiente che quest’ultima sussista in relazione alla manifestazione di volontà di vendere e di acquistare”. Pertanto, “un’eventuale prova per testimoni del prezzo dissimulato di […]

Leggi Tutto

COMPRAVENDITA: ATTIVITA’ DEL NOTAIO

Il notaio non è un passivo registratore delle dichiarazioni delle parti, essendo contenuto essenziale della sua prestazione professionale anche il c.d. “dovere di consiglio”, che “ha per oggetto questioni tecniche, cioè problematiche che una persona non dotata di competenza specifica non sarebbe in grado di percepire, collegate al possibile rischio che una vendita formalmente perfetta […]

Leggi Tutto

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA: GIURISDIZIONE IN CASO DI OCCUPAZIONE SENZA TITOLO

“La controversia introdotta da chi si opponga ad un provvedimento dell’Amministrazione di rilascio di un immobile di edilizia residenziale pubblica occupato senza titolo rientra nella giurisdizione del giudice ordinario e ciò vale anche qualora sia dedotta l’illegittimità di provvedimenti amministrativi (diffida a rilasciare l’alloggio e successivo ordine di sgombero), dei quali è eventualmente possibile la […]

Leggi Tutto

CONFLITTO DI INTERESSI

In tema di condominio, le maggioranze necessarie per approvare le delibere sono sempre inderogabilmente quelle previste dalla legge in rapporto a tutti i partecipanti ed al valore dell’intero edificio, ai fini sia del quorum costitutivo che di quello deliberativo, compresi i condòmini in potenziale conflitto di interesse con il condominio, i quali possono (ma non […]

Leggi Tutto

DELIBERA ASSEMBLEARE E SINDACATO DELL’AUTORITÀ GIUDIZIARIA

Il sindacato dell’autorità giudiziaria sulla contrarietà alla legge o al regolamento delle deliberazioni assunte dall’assemblea dei condòmini, ai sensi dell’art. 1137 del codice civile, in particolare in ordine alla ripartizione delle spese inerenti ad una locazione immobiliare stipulata nel comune interesse dal condominio in veste di conduttore ed avente ad oggetto il godimento di un […]

Leggi Tutto

CONDOMINIO E ASSEGNAZIONE DI POSTI AUTO

Nell’ambito del potere di regolamentazione dell’uso delle cose comuni, è consentito all’assemblea – con delibera approvata dalla maggioranza stabilita dall’art. 1136, secondo comma, del codice civile – individuare, all’interno del cortile condominiale, i singoli posti auto di cui possano fruire i singoli partecipanti, allo scopo di rendere più ordinato e razionale il godimento paritario, ovvero, […]

Leggi Tutto

ESECUZIONE IMMOBILIARE: EFFETTI DEL DECRETO DI TRASFERIMENTO

“Il decreto di trasferimento immobiliare ex art. 586 cod. proc. civ., tanto nell’espropriazione individuale che in quella concorsuale che si svolga sul modello della prima, implica l’immediato e indifferibile trasferimento del bene purgato e libero dai pesi indicati dalla norma o ricavabili dal regime del processo esecutivo, con conseguente obbligo per il Conservatore dei Registri […]

Leggi Tutto

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA: DIRITTO AL SUBENTRO NELL’ALLOGGIO

“In materia di locazione di immobili di edilizia residenziale pubblica, l’unico titolo che abilita alla locazione è l’assegnazione, di talché in caso di morte dell’assegnatario si determinano la cessazione dell’assegnazione-locazione ed il ritorno dell’alloggio nella disponibilità dell’ente, il quale può procedere, nell’esercizio del suo potere discrezionale, ad una nuova assegnazione, eventualmente a favore dei soggetti […]

Leggi Tutto

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

CATEGORIE

Confedilizi Panorama Firenze

Crediti

Confedilizia Associazione di Firenze P.IVA 04576770483