PRESUNZIONE DI CONDOMINIALITÀ

In tema di condominio negli edifici, per tutelare la proprietà di un bene appartenente a quelli indicati dall’art. 1117 del codice civile non è necessario che il condominio dimostri, con il rigore richiesto per la rivendicazione, la comproprietà di tale bene, essendo sufficiente, per presumerne la natura condominiale, che esso abbia l’attitudine funzionale al servizio […]

Leggi Tutto

USO PARTICOLARE DI UN BENE COMUNE

L’utilità particolare che un condòmino possa trarre da un bene compreso nell’elenco di cui all’art. 1117 del codice civile non incide sulla destinazione tipica del bene stesso né sullo specifico nesso di accessorietà all’edificio condominiale. Così la Cassazione, con ordinanza n. 32057 del 5.11.2021.

Leggi Tutto

ASPETTO E DECORO ARCHITETTONICO

In materia di condominio negli edifici, le nozioni di aspetto architettonico ex art. 1127 del codice civile e di decoro architettonico ex art. 1120 del codice civile, pur differenti, sono strettamente complementari e non possono prescindere l’una dall’altra, sicché anche l’intervento edificatorio in sopraelevazione deve rispettare lo stile del fabbricato, senza recare una rilevante disarmonia […]

Leggi Tutto

RESPONSABILITÀ DEL CONDOMINIO PER DANNI RECATI DA BENI COMUNI

Il condominio, quale custode dei beni e dei servizi comuni, è obbligato ad adottare tutte le misure necessarie affinché le cose comuni non rechino pregiudizio ad alcuno e risponde, in base all’art. 2051 del codice civile, dei danni da queste cagionati alla porzione di proprietà esclusiva di uno dei condòmini, ancorché tali danni siano imputabili […]

Leggi Tutto

PROPRIETÀ ESCLUSIVA ED UTILIZZO DI PARTI COMUNI

La realizzazione da parte di un condomino di una modifica nella sua proprietà esclusiva, ai fini dell’utilizzo delle parti comuni, è sottoposta, ai sensi dell’art. 1102 del codice civile, al divieto di alterare la destinazione della cosa comune, nonché a quello di impedire agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. Così […]

Leggi Tutto

CORTILE E PRESUNZIONE DI CONDOMINIALITÀ

Ai fini della presunzione di comproprietà del cortile per le unità immobiliari che vi si affacciano, è sufficiente che queste da esso traggano aria e luce, poiché la ratio della norma contenuta nell’art. 1117 del codice civile si fonda sulla funzionalità oggettiva dei beni ivi indicati e cioè sulla loro attitudine a servire l’immobile condominiale. […]

Leggi Tutto

DANNO DERIVANTE DA LASTRICO SOLARE AD USO ESCLUSIVO

In tema di condominio negli edifici, dei danni da infiltrazioni cagionati dal lastrico solare o dalla terrazza a livello di uso esclusivo, imputabili non all’omissione di riparazioni del bene, quanto a difetti di progettazione o di esecuzione dell’opera, indebitamente tollerati dal singolo proprietario, risponde soltanto quest’ultimo, agli effetti dell’art. 2051 del codice civile, e non […]

Leggi Tutto

USO DEL BENE COMUNE

L’uso particolare o più intenso del bene comune ai sensi dell’art. 1102 del codice civile – dal quale esula ogni utilizzazione che si risolva in un’imposizione di limitazioni o pesi sul bene comune – presuppone, perché non si configuri come illegittimo, che non ne risulti impedito l’altrui paritario uso né modificata la destinazione né arrecato […]

Leggi Tutto

LAVORI STRAORDINARI E POTERI DELLA ASSEMBLEA DEL CONDOMINIO

TRIBUNALE DI PISTOIA – Sez. dist. Monsummano Terme, 10 marzo 2002. Est. illeggibile – E.B c. Condominio X.Assemblea dei condomini – Deliberazioni – Invalidità – Decisione sulla realizzazione di –   TRIBUNALE DI PISTOIA Sez. dist. Monsummano Terme, 10 marzo 2002. Est. illeggibile – E.B c. Condominio X. Assemblea dei condomini – Deliberazioni – Invalidità […]

Leggi Tutto

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

CATEGORIE

Confedilizi Panorama Firenze

Crediti

Confedilizia Associazione di Firenze P.IVA 04576770483