Individuazione di parti comuni

“In tema di condominio negli edifici, l’individuazione delle parti comuni, come i lastrici solari, emergente dall’art. 1117 c.c. ed operante con riguardo a cose che, per le loro caratteristiche strutturali, non siano destinate oggettivamente al servizio esclusivo di una o più unità immobiliari, può essere superata soltanto dalle contrarie risultanze dell’atto costitutivo del condominio, ove […]

Leggi Tutto

Condominialità dell’impianto di riscaldamento

È da escludere la situazione di condominio dell’impianto di riscaldamento ove tale impianto non sia “obiettivamente conformato per servire una determinata porzione immobiliare” e non sussista, quindi, “nelle stesse strutture comuni la predisposizione idonea ad assicurare almeno potenzialmente il godimento del servizio da parte di taluna unità immobiliare”. Così la Corte di Appello di Roma, […]

Leggi Tutto

Costruzione su una terrazza condominiale di un torrino privato

“La costruzione su una terrazza condominiale, da parte di un condomino, di un torrino che contiene una scala a chiocciola e crea un accesso diretto riservato, collegato all’unità immobiliare in proprietà esclusiva, oltre a poter determinare l’appropriazione, da parte di detto condomino, della superficie del torrino, costituisce una modifica strutturale del terrazzo” rispetto alla sua […]

Leggi Tutto

Realizzazione di un’apertura nel muro comune

L’art. 1102 del codice civile consente l’uso dei beni comuni, tra cui i muri perimetrali, da parte del singolo condomino per ritrarne una maggiore utilità ma solo in relazione all’unità immobiliare inclusa nell’edificio di cui essa fa parte, e non con riferimento a proprietà situate al di fuori dello stesso. Di conseguenza, l’apertura di una […]

Leggi Tutto

Concetto di innovazione

“Si ha innovazione tutte le volte che le modifiche alle parti comuni rendano nuova la cosa comune mediante trasformazione, alterazione o cambiamento della sua originaria funzione o destinazione o mediante alterazione della sua entità e identità sostanziale”. E in questa prospettiva, “sono vietate solo le innovazioni che rendano talune parti comuni dell’edificio inservibili all’uso o […]

Leggi Tutto

Abuso del bene comune e poteri dell’amministratore

“Allorquando oggetto della lite sia l’abuso della cosa comune da parte di uno dei condòmini, deve riconoscersi all’amministratore il potere di agire in giudizio, al fine di costringere il condomino inadempiente alla osservanza dei limiti fissati dall’art. 1102 c.c. In tale ipotesi, l’interesse, di cui l’amministratore domanda la tutela, è un interesse comune, in quanto […]

Leggi Tutto

Il concetto di sopraelevazione di cui all’art. 1127 del codice civile

In relazione al disposto di cui all’art. 1127 del codice civile, “la sopraelevazione di edificio condominiale deve intendersi non nel senso di costruzione oltre l’altezza precedente di questo, ma come costruzione di uno o più nuovi piani o di una o più nuove fabbriche sopra l’ultimo piano dell’edificio, quale che sia il rapporto con l’altezza […]

Leggi Tutto

Omissione di lavori di riparazione e responsabilità

“In tema di omissione di lavori in costruzioni che minacciano rovina negli edifici condominiali, nel caso di mancata formazione della volontà assembleare e di omesso stanziamento di fondi necessari per porre rimedio al degrado che dà luogo al pericolo, non può ipotizzarsi la responsabilità per il reato di cui all’art. 677 c.p. a carico dell’amministratore […]

Leggi Tutto

LIMITI ALLA MODIFICAZIONE DEL BENE COMUNE

In tema di condominio negli edifici, nell’identificazione del limite all’immutazione della cosa comune, disciplinato dall’art. 1120 del codice civile, il concetto di inservibilità della stessa non può consistere nel semplice disagio subito rispetto alla sua normale utilizzazione, ma è costituito dalla concreta inutilizzabilità della res communis, secondo la sua naturale fruibilità; si può tener conto […]

Leggi Tutto

CONDOMINIO ORIZZONTALE

“In considerazione del rapporto di accessorietà necessaria che lega le parti comuni dell’edificio (elencate in via esemplificativa – se il contrario non risulta dal titolo – dall’art. 1117 c.c.) alle proprietà singole, delle quali le prime rendono possibile l’esistenza stessa o l’uso, la nozione di condominio in senso proprio è configurabile non solo nell’ipotesi di […]

Leggi Tutto

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

CATEGORIE

Confedilizi Panorama Firenze

Crediti

Confedilizia Associazione di Firenze P.IVA 04576770483