CEDOLARE SECCA IN CASO DI CONDOMINIO CONDUTTORE

Con la risposta ad interpello n. 790 del 24.11.2021, l’Agenzia delle entrate ha ribadito il suo (non condivisibile) orientamento in merito alle caratteristiche che deve possedere il conduttore ai fini della possibilità di optare per la cedolare secca sulle locazioni abitative ex art. 3, d.lgs. n. 23 del 2011. Nell’interpello in questione si chiedeva se […]

Leggi Tutto

USO DIVERSO E PATTUIZIONE DEL CANONE IN MISURA DIFFERENZIATA E CRESCENTE

“Alla stregua del principio generale della libera determinazione convenzionale del canone locativo per gli immobili destinati ad uso diverso da quello di abitazione, devono ritenersi legittimi, tanto il patto con il quale le parti, all’atto della conclusione del contratto, predeterminano il canone in una misura differenziata e crescente per frazioni successive di tempo nell’arco del […]

Leggi Tutto

EFFETTI DELLA PANDEMIA

Una recente sentenza del Tribunale di Roma – emessa lo scorso 11 novembre – tratta nuovamente degli effetti della pandemia in atto sul rapporto di locazione. Nella pronuncia, in particolare, si esclude l’esistenza, nel nostro ordinamento, di norme e principi generali che, al di fuori di ipotesi specificatamente indicate, obblighino alla “rinegoziazione dei contratti divenuti […]

Leggi Tutto

BANCA DATI STRUTTURE RICETTIVE E IMMOBILI DESTINATI ALLE LOCAZIONI BREVI

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 16.11.2021, il decreto del Ministero del turismo 29.9.2021, n. 161, contenente il regolamento recante modalità di realizzazione e di gestione della banca di dati delle strutture ricettive e degli immobili destinati alle locazioni brevi di cui all’art. 13-quater, d.l. n. 34/2019 come convertito. Per locazioni brevi si intendono […]

Leggi Tutto

EFFETTI DELLA PANDEMIA SUL CONTRATTO

Una recente sentenza del Tribunale di Roma (la n. 12529/2021) tratta degli effetti della pandemia in atto sul rapporto di locazione. Nella pronuncia, in particolare, viene evidenziato come la causa del contratto per le locazioni commerciali non si estenda “mai alla garanzia della produttività dell’attività imprenditoriale che il conduttore si accinge a svolgere nei locali […]

Leggi Tutto

EFFETTI DELLA PANDEMIA SUL CONTRATTO

Una recente sentenza del Tribunale di Roma (la n. 10161/2021) tratta degli effetti della pandemia in atto sul rapporto di locazione. Nella pronuncia, in particolare, viene evidenziato come, in materia locatizia, sia “da escludere che la grave situazione epidemiologica in essere ed i provvedimenti limitativi della libertà di iniziativa economica emanati per effetto della diffusione […]

Leggi Tutto

PER L'ICI E' SUFFICIENTE L'ACCATASTAMENTO DELL'IMMOBILE, ANCHE NON TERMINATO

Cassazione, Sentenza n. 24924 del 10 ottobre 2008 – ICI ED ACCATASTAMENTO DEL FABBRICATO   Secondo la Corte di Cassazione per l’assoggettamento all’imposta comunale sugli immobili non assume rilevanza il fatto che il fabbricato sia o meno abitabile in quanto la registrazione all’ufficio del Catasto è condizione sufficiente perché si realizzi il presupposto impositivo del […]

Leggi Tutto

SE IL CONTRATTO E' IN DEROGA, RINNOVO TACITO PER SOLO QUATTRO ANNI

Tribunale di Firenze – sentenza del 23 dicembre 2004 – SE IL CONTRATTO E’ IN DEROGA, RINNOVO TACITO PER SOLO QUATTRO ANNI   REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO TRIBUNALE DI FIRENZE   IL TRIBUNALE IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA, IN PERSONA DEL GIUDICE ANTONELLO COSENTINO   ha pronunciato la seguente SENTENZA nella causa civile iscritta […]

Leggi Tutto

Sfratti

Sentenza della Corte Cosituzionale n. 310/2003 – Sospensione degli sfratti La recente sentenza della Corte Costituzionale n. 310/2003, ha ritenuto legittima la sospensione degli sfratti, nei confronti dei conduttori ultrasessantacinquenni o handicappati ed in precarie condizioni economiche. La sospensione è in vigore da quasi quattro anni, senza possibilità di attenuarne gli effetti, in ragione delle […]

Leggi Tutto

Iscriviti alla nostra pagina Facebook

CATEGORIE

Confedilizi Panorama Firenze

Crediti

Confedilizia Associazione di Firenze P.IVA 04576770483